La Città Del Sette ovvero ROMA

No comments

Sette sono i colli, sette sono
le chiese,sette sono i re…contando …. contando ….Roma è strettamente
legata a questo numero, che esprime potenza e sapere occulto.
L’idea di utilizzare i numeri come carte divinatorie per scoprire il futuro su
qualsiasi tipo di argomento affonda le sue radici nei secoli passati.
Quella che oggi prende il nome di numerologia è la versione moderna di una
corrente di pensiero filosofica la quale si prestava ad analizzare il
simbolismo dei numeri, la loro portata metafisica e il loro utilizzo nelle
operazioni magiche: l’aritmosofia.
Pitagora per esempio affermava che nel numero si cela l’essenza dell’universo,
ed era uno dei più spiccati sostenitori di questa corrente filosofica.
Parliamo di questo numero magico: il
7
. Cosa nasconde dietro se?Che significato può avere?

 Era considerato nelle antiche tradizioni un
numero magico. Il sette aveva una profonda importanza nei culti precristiani:
*7
sono i metalli che contribuiscono alla grande opera alchemica;
*7 sono i pianeti su cui si incentra il sapere astrologico;
*7 sono le volte in cui si deve ripetere un incantesimo;
*7 sono i bracci del candelabro ebraico;
*7 sono le case dell’oltretomba egizio con tre volte sette cancelli.

Oltre a questo elenco il 7 emerge anche come numero mitico dell’antica
città di Roma, sorta su sette colli :
*Palatino;
*Capitolino;
*Celio;
*Quirinale;
*Viminale;
*Aventino;
*Esquilino.

Fu stata governata da sette Re:
*Romolo;
*Numa Pompilio;
*Tullo Ostilio;
*Anco Marzio;
*Tarquino Prisco;
*Servio Tullio;
*Tarquinio il Superbo.

Per completare il quadro sette erano i Septemviri, che erano degli uomini
di legge a cui era affidato il compito di assegnare le terre. E infine sette
erano gli Epulones,descritti come  dei sacerdoti 
che presiedevano ai riti sacrificali in onore di Giove.

 

Continuando a parlare di
questo numero e il suo collegamento con la capitale possiamo dire che anche le
enormi e splendide statue dei Colossi 
hanno raggiunto la magica cifra 7:

 

*Apollo: situato sul
Campidoglio;

*Giove: situato in
Campo Marzio e due in Campidoglio;

*Apollo: situato
nella biblioteca di Augusto;

*Nerone: presso il
Colosseo;

*Domiziano: nel Foro
Romano.

 

Possiamo ancora dire che nell’antichità
si pensava che le sorti di Roma dipendessero da sette fatali “reliquie” la cui
conservazione avrebbe garantito il favore degli Dei ( l’ago di Cibele, la
quadriga dei Veienti, le ceneri di Oreste, lo scettro di Priamo, il velo di
Ilione, il Palladio e gli Ancili).

 

Anche la cristianità ha un
collegamento con il numero sette infatti se notiamo:

*sette sono i sacramenti;

*sette sono i peccati
mortali;

*sette sono i giorni di
digiuno e penitenza da osservare;

*sette sono i diavoli
cacciati da Cristo;

*sette sono le gioie e i
dolori della Madonna.

 

Poi il settimo giorno dopo la
creazione Dio volle dedicarlo al riposo.

E sempre riguardo a Roma
possiamo dire che sette sono i luoghi di culto emblamatici ovvero le Chiese :

*San Pietro;

*San Paolo;

*Santa Maria Maggiore;

*San Giovanni in Laterano;

*San Sebastiano;

*Santa Croce in Gerusalemme;

*San Lorenzo fuori le mura.

 

Per finire il sette
identifica anche il numero delle porte e degli altari nella caverna del solare
Dio Mitra, dove una scala con sette pioli raffigurava i sette gradi dell’iniziazione
ai grandi misteri.

 

Annunci
The following two tabs change content below.

princessesmy

Ultimi post di princessesmy (vedi tutti)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.