Annunci

IMBOLC 1 o 2 Febbraio

3 Comments

Spread the love

 

Anticamente questo Sabba si festeggiava il primo febbraio. Successivamente la sua celebrazione, soprattutto in America, venne spostata il 2 febbraio  perché  associata alla festa cristiana della Candelora e di conseguenza a Santa Brigida. In realtà il motivo per cui si dovrebbe festeggiare il primo Febbraio è che  questa data identifica il punto mediano tra il Solstizio d’Inverno (Yule dal 19 al 22 Dic) e l’Equinozio di Primavera (Ostara 21 Marzo). E’ la festa della Luce, le giornate iniziano ad allungarsi sempre di più, la natura si prepara ad accogliere la tanto attesa Primavera dopo il lungo e rigido inverno.

Il termine Imbolc in Irlandese significa “grembo”. Questa festa  in Irlanda era legata alle pecore che nel mese di febbraio erano gravide o appena madri. Momento propizio per il latte, linfa vitale per gli infanti ma anche perché è sempre stata ritenuta una materia prima importante da cui si  potevano ricavare il burro e il formaggio per tutto l’anno.

Imbolc è considerato un momento di trapasso tra la vita e la morte, che rappresenta rispettivamente la Primavera dove ogni cosa rinasce e l’Inverno dove regna il buio e il silenzio, paragonabile proprio alla morte.

In questo Sabba assume un ruolo importante la donna nelle vesti di nubile e di sposa. Anticamente si usava confezionare delle bamboline con i tronchetti secchi delle spighe di avena o di grano,  le quali venivano adagiate in una cesta col fondo  ricoperto dei primi fiori bianchi della stagione. Le fanciulle in età da marito andavano di casa in casa per offrirle in dono alle donne anziane del vicinato, le quali successivamente creavano delle bacchette di quercia al cui apice veniva inserita una ghianda insieme a queste bamboline donate, infine venivano bruciate nel terreno. L’indomani mattina si analizzavano le ceneri per capire se la bacchetta magica avesse lasciato dei segni particolare di buon auspicio.

Un altro simbolo tradizionale di Imbolc è la famosa croce della Dea  Celtica del fuoco Brighid, molto cara agli irlandesi. Create con steli di frumento, venivano considerate simbolo di protezione e prosperità per l’anno nuovo.

Corrispondenze:

Simboli: scope, croci e bamboline di fieno, fiori bianchi

Colori: bianco, giallo paglierino, verde pastello, rosa, marrone, rosso

Incensi: mirra, vaniglia, cannella, basilico, alloro,glicine, violetta

Pietre: rubino, granato, onice, turchese,eliotropio, ametista

Erbe: celidonia, basilico, alloro,erica, mirra, angelica

Alimenti di Imbolc: latticini, pane,muffins, torte salate e dolci con semi e spezie

Attività di Imbolc:

  • Una delle attività più gettonate di questo Sabbat è sicuramente quella di creare la croce protettiva di Brighid. E’ un modo molto carino per coinvolgere i vostri bambini. Ricordatevi che si creano con steli di frumento, avena o grano. Create una croce per ogni stanza della vostra casa. Prendete un candelabro in cui avrete messo una candela di colore rosso. Posizionatelo in un mobile di fronte alla porta d’ingresso. Prendete una delle croci e tenetela in mano, aprite la porta e dite:

“ Diamo il benvenuto alla Dea, e aspettiamo il giro di ruota che ci allontana dall’inverno e ci conduce in primavera”.

Prendete il candelabro con la candela rossa accesa e andate di stanza in stanza a posizionare le altre croci di Brighid.  In ogni stanza, con la croce in mano, dite:

“ Grande Signora, entra con il Sole e proteggi questa stanza”.

Posizionate la croce dove  ritenete opportuno.

L’ultima stanza che rimarrà sarà la cucina, in questa stanza dovrete dire le seguenti parole:

“Madre della Terra e del Sole, rendi questa stanza accogliente e proteggi la nostra famiglia. Benedici la nostra casa. Così voglio, così è”.

  • Questa festa viene associata alla candelora. Un’usanza molto carina è quella di accendere una candela  o un cero di colore bianco al tramonto. Questa candela servirà per illuminare il vostro cammino sia nella vita reale, ma anche nel vostro percorso di Strega. Infatti questa candela la potrete tenere accesa anche mentre svolgete altri lavori di magia, sarà il faro che  illuminerà la strada nella notte oscura.
  • Un’altra attività di Imbolc è sicuramente quella di purificare la vostra casa per eliminare tutte le energie negative accumulate nel periodo invernale. Ma soprattutto è il caso di fare pulizia anche nel vostro spazio magico. Se avete residui di rituali di cui volete disfarvi, candele utilizzate rimaste a metà e che avete conservato, è il momento di fare piazza pulita.
  • E’ un momento interessante anche per le benedizioni. Infatti questo è il periodo adatto per piantare erbe aromatiche o fiori utili per i vostri rituali. Ricordate di farlo sempre in Luna Crescente, benedicendo in questa notte tutti i semi che avrete a vostra disposizione. Ma non solo, potete benedire utensili o oggetti per voi molto importanti come amuleti, gli strumenti del vostro altare, candele e così via.
  • Un‘altra idea sarebbe quella di prendere un pezzo di stoffa di colore bianco che dovrete posare sopra  un cespuglio la notte tra il 1° e il 2 Febbraio. Durante la notte si narra che la Dea mentre vaga in cerca di case da benedire, si impegna a toccare tutti i pezzi di stoffa che trova lungo il suo percorso. Il suo tocco porterà salute e protezione a chiunque entrerà in contatto con esso. Appunto per questo il mattino seguente si dovrebbe ritirare il pezzo di stoffa prima dell’alba per tagliarlo in  tanti piccoli pezzi da donare alle persone che amiamo per assicurar loro buona salute e protezione.

Questa Festa tradizionale come abbiamo già detto, indica il culmine dell’inverno e il simbolo che lo rappresenta è il fiocco di neve.

Nel vostro altare, potete mettere della neve all’interno di un contenitore oppure va bene anche un fiore di colre bianco ( i fiori di questa festa sono il bucaneve o i primi fiori di stagione). Potete inoltre aggiungere una candela color arancio ( che accenderete a metà rito, non subito) unta con essenza di muschio, cannella o rosmarino. Ricordate che Imbolc  ha come caratteristica, oltre alla neve, la luce …  più candele ci saranno meglio è.
Adorante il vostro altare come la fantasia vi suggerisce accendete le candele( di colore rosso), il vostro incensiere( che può contenere incenso puro oppure rosmarino, cedro, ginepro o mirra) e create il vostro cerchio magico (potete mettere  una candela per ogni punto cardinale sempre di colore rosso):

 Recitate il canto di benedizione:
Possano i poteri dell’Uno,
La fonte di tutto il creato,
Onnipresente, onnipotente, eterno;
 Possa la Dea, La Signora della Luna;
 Ed il Dio, Cacciatore Cornuto del Sole;
 Possano i Poteri degli Spiriti delle Pietre,
Sovrani dei Regni Elementali;
 Possano i poteri delle Stelle sopra e della Terra sotto,
 Benedire questo luogo e questo momento.
 E me che sono con Voi!
Invocate ora la Dea:
Dea Misericordiosa,
Tu che sei regina degli Dei,
Luce della Notte,
Creatrice di tutte le cose selvagge e libere;
Madre delle donne e degli uomini;
 Amante del Dio Cornuto e protettrice di tutti i Wiccan:
Discendi, Ti Prego!
Con il tuo raggio di Potere Lunare
Qui nel mio Cerchio!
Invocate il Dio:Dio Luminoso
 Tu che sei Re degli Dei, Signore del Sole,
Sovrano di tutte le cose selvagge e libere
 Padre delle donne e degli uomini;
 Amante della Dea della Luna e protettore di tutti i Wiccan:
 Discendi, Ti Prego!
Con il tuo raggio di Potere Solare
Qui nel mio Cerchio!

 

Recitate ora qualcosa di simile ( ricordate che potete inventare le preghiere, in questi casi non vi sono regole ciò che  viene dal cuore è sempre una grande benedizione):

E’ giunto il tempo della festa delle torce,
Quando ogni lampada brilla e svavilla,
Per accogliere la rinascita del Dio
Celebro la Dea;
Celebro il Dio;
Tutta la terra festeggia,
Ammantata nel sonno.

Prendete la candela color arancio e accendetela con la candela rossa che avete  posto sull’altare o con la candela  che rappresenta il punto Sud del cerchio.
Fatta questa operazione inizierete a camminare lentamente, intenso orario, mantenendo la candela difronte a voi.Recitate parolesimili a queste.

Tutto il terreno è avvolto nell’inverno.
L’aria è fredda
il ghiaccio ricopre la Terra.
Ma, il Signore del Sole,
Dio Cornuto* degli animali e dei luoghi incontaminati,
Tu sei rinato, nascosto
Dalla misericordiosa Dea madre,
Signora della fertilità.
Ben tornato Dio Supremo!
(* puntualizzazione sul Dio Cornuto, molte persone associano questa figura al Diavolo ma non è così . Quindi invocando il famoso Dio Cornuto si intente il Dio Sole……… scrivo questo perchè molte persone si sono spaventate ed erano convinte fosse riferito a Satana)

 

Recitata questa formula dovete fermarvi di fronte al vostro altare, tenendo sempre la candela arancio di fronte a voi. Osservatene intensamente la fiamma e visualizzate la vostra vita che sboccia come un fiore con rinnovata forza ed energia.
Fatto ciò, potete svolgere il  rito magico che avete scelto per questa notte. Questa festività è ottima per la divinazione quindi per la lettura del passato e del futuro.

Finito di celebrare il rito è tempo  di ringraziamenti e offerte con il Piccolo Banchetto:

Sollevate al cielo la coppa con del vino all’interno o un altro liquido( in questo caso è bene il latte o vini speziati) con entrambe le mani e dite:

+++Oh Dea dell’abbondanza e di misericordia,
Benedici questo vino ed infondilo del tuo amore.
In vostro nome, Dea Madre e Dio Padre,
Io benedico questo vino!

Adesso sollevate al cielo un piatto di dolci ( pane, biscotti volendo
li potreste confezionare voi per l’occasione ricordando che Imbolc è la festa di prodotti caseari percio dolci a base di latte o panna sono graditi)con entrambre le mani:

Oh potente Dio del raccolto,
Benedici questi dolci ed infondili del tuo amore.
In vostro nome, Dea madre e Dio Padre,
Io benedico questi dolci ( o questo pane)!

Adesso potete congedare il vostro cerchio :

Addio spirito del nord,

Io ti ringrazio per essere stato qui presente.
 Ritorna a potere.

 ( ****ripetere per ciascun punto cardinale)

Per pura curiosità, sappiate che per Imbolc si usa accendere ogni lampada della casa al tramonto o anche solo per qualche istante dopo che avrete terminato il rito.
Potete accendere una candela in ogni stanza in onore al Dio rinato.  Potete accendere una lampada ad olio con paralume di colore rosso che sistemerete in un punto focale della casa o nel vano di una finestra.

Buon Imbolc a tutti !!!

PrincessEsmy

 

 

Annunci
The following two tabs change content below.

princessesmy

Ultimi post di princessesmy (vedi tutti)

3 thoughts on “IMBOLC 1 o 2 Febbraio”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1
Ciao, se hai bisogno di un consulto a libera offerta inviami un messaggio! A presto! Benedizioni
Powered by
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: