FILTRO D’AMORE CELTICO.


(Incantesimo affidabile tratto da "Magia Celtica incantesimi e rituali della stregoneria Wicca" di Montse Osuna).

 

I
maestri lo consigliano nel caso la persona amata non osi esprimerci il
suo amore per motivi che non hanno a che vedere con i suoi veri
sentimenti.

 

INGREDIENTI: 1 noce pestata a pezzetti 1
stecca di cannella ( un pezzetto) 3 foglie d’alloro 4 petali di rosa
rossa 1 cucchiaino di marmellata di frutti di bosco 2 tazze d’acqua
piovana 1/4 di litro di vino bianco dolce

 

ELEMENTI:
Un mortaio di legno Un pentolino Un calice o ciotola di metallo Un
pezzo di tela bianca di fibre naturali Una caraffa di vetro, con
coperchio La candela maestra Una candela rosse e una verde Il
pentacolo Una pietra (che stia nel pugno chiuso) La bacchetta magica
(per costruirla vedi a questa pagina)

 

AVVERTENZE: Il
filtro si puo’ preparare gia’ sette giorni prima dell’incantesimo, ma
la sua consacrazione va fatta in una notte di Luna Piena o Luna
Crescente.

 

PREPARAZIONE: La preparazione precede
l’operazione magica vera e propria, e va fatta in cucina o in un altro
luogo adatto, dopo il tramonto e prima della mezzanotte.

 

Mettete nel mortaio i petali di rosa, le foglie di alloro, i pezzetti di noce e la cannella. Mescolate e pestate il tutto.

 

Aggiungete la marmellata di frutti di bosco e mescolate bene sino ad ottenere un impasto uniforme.

 

Coprite con il tessuto il calice o la ciotola, e al centro della stoffa mettete l’impasto ottenuto.

 

A
parte fate bollire nel pentolino l’acqua piovana. Quando bolle,
versatela lentamente sull’impasto, in modo che la stoffa faccia da
filtro. Lasciate raffreddare il liquido cosi’ ottenuto per 3 ore
esatte.

 

Riempite la caraffa con quattro parti di vino e
una parte del liquido filtrato, e amalgamate girando lentamente la
caraffa in su e in giu’ ma senza scuoterla.

 

Lasciare la caraffa alla luce della Luna per tutta la notte.

 

Mettete
il pentacolo sull’altare, con la candela maestra sul vertice in alto,
la candela rossa sul vertice superiore superiore sinistro e la candela
verde sul vertice superiore destro. Posate la caraffa con il filtro
nel pentagono interno, e la pietra tra i due vertici inferiori.

 

Accendete la candela maestra, e concentratevi per qualche istante sulla sua fiamma facendo alcune respirazioni profonde.

 

Quindi eseguire i seguenti passi:

 

1.
Accendete la candela rossa, simbolo di passione, pensando alla forza
del vostro amore per la persona che amate. 2. Accendete la candela
verde, simbolo di speranza, pensando alla gioia che proverete quando si
realizzera’ la vostra unione. 3. Rimanete qualche istante in
meditazione davanti alla fiamma delle candele, poi prendete la pietra
con la mano sinistra, chiudetela dentro il pugno, e premetelo sul
cuore. Con la mano destra prendete la bacchetta, e tenetela in
verticale davanti al viso. 4. Toccate con la bacchetta il lato destro
della caraffa, invocando mentalmente il potere di Aina, la regina
celtica delle fate. 5. Toccate con la bacchetta il lato sinistro della
caraffa, invocando mentalmente il potere di Brigit, la dea-cigno della
fortuna e dell’amore. 6. Toccate con la bacchetta la bocca della
caraffa, invocando mentalmente il potere di Rhianna, la dea celtica
degli innamorati. 7. Stendete in avanti le braccia, continuando a
tenere in mano la pietra e la bacchetta. Poi separatele molto
lentamente, visualizzando le vibrazioni che state trasmettendo alla
caraffa e che consacrano la magia del filtro d’amore. Spegnete la
candela maestra, e se e’ possibile lasicate consumare fino alla fine le
altre due candele, oppure lasciatele ardere almeno per 70 minuti
accanto alla caraffa.

 

USO DEL FILTRO: Narra la leggenda
che Ginevra bevve il filtro d’amore e lo diede da bere a Lancillotto
alla luce della Luna piena sulle mura merlate di Camelot. L’ideale e’
ripetere questa situazione, anche se ovviamente non disponiamo del
castello di Camelot.

 

Se il clima non consente di bere il
filtro all’aperto, bevetelo davanti a una finestra da cui si veda la
Luna o almeno in una stanza in cui entra la luce lunare. Se non potete
aspettare il plenilunio, scegliete una notte della fase di Luna
crescente piu’ vicina possibile al plenilunio.

2 Risposte

  1. lo dv bere sia lui k io questo filtro??

  2. tutti 2 dobiamo berlo

Scrivi qui il tuo commento, grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: