Novena al Dott. Hernandez per guidare i medici nelproprio lavoro e per i malati. (PrincessEsmy)

jose

Ricordo che questo tipo di preghiere appartengono alla magia Hoodoo. E’ mia premura precisare che nessuno vuole sostituirsi ai medici, è semplicemente un modo per riporre le proprie speranze, farsi forza quando si è in una situazione difficile. Credo bisogna vedere le preghiere in questo modo, un mezzo per maturare speranza e fiducia anche quando non se ne ha più.

 

Come vi ho sempre spiegato quando parliamo di novene è necessario conoscere la storia del santo o dell’entità a cui ci si rivolge per richiedere aiuto. In questo caso non si tratta di un santo ma di una persona che ha compiuto grandi opere di bene.

Come ho specificato più volte la magia hoodoo  ha molto a che fare con il culto cristiano.  Le preghiere  come i salmi o le novene, vengono utilizzati solo come formule magiche, non è una dottrina religiosa come quella Voodoo è solo magia. Per cui se ci credi funziona altrimenti, non succede nulla.

 

Il dottor Hernandez è stato un medico venezuelano. Il figlio di Benigno Hernandez Manzaneda e Josefa Antonia Cisneros Mansilla, è nato nel villaggio di Isnotu, Trujillo, Venezuela il 25 ottobre 1864. Dopo aver ottenuto la licenza medica nel 1888, si recò in Francia per ulteriori studi nel campo della batteriologia, patologia, microbiologia e istologia. Al suo ritorno in Venezuela nel 1891, è diventato professore di medicina presso l’Universidad Central de Venezuela e fu uno dei membri fondatori dell’ Accademia Nazionale di Medicina venezuelana. Il  noto diagnosta e ricercatore, ha pubblicato numerosi lavori scientifici sulla medicina e un libro di filosofia. Egli  scoprì che la malaria, che  come ben sapete è una malattia che si trasmette attraverso la puntura di una zanzara, aggrava lo sviluppo  di un sintomo  con il passare degli anni, che sarebbe l’angina pectoris ( dolore al torace provocato dall’insufficiente ossigenazione del muscolo cardiaco a causa di una transitoria diminuzione del flusso sanguigno attraverso le arterie coronariche) .

Un uomo religioso, è stato due volte chiamato al sacerdozio e si recò in Italia per la formazione religiosa nel 1908 e nel 1913, ma ogni volta la sua fragile salute lo costrinse a far ritorno in Venezuela, dove, come un “servo di Dio, “, ha trattato il povero gratuitamente  acquistando medicinali a proprie spese. Mentre si recava a consegnare medicine a casa di un paziente a Caracas, in Venezuela, fu colpito e ucciso da un’auto il 29 giugno 1919 a soli 54 anni.

Dopo la sua morte, la fama di “guaritore” e “protettore  dei medici”  iniziò a diffondersi. Le sue spoglie vengono venerate nella chiesa di La Candelaria a Caracas.

Medici e pazienti di tutto il mondo hanno testimoniato i suoi poteri di intercessione, soprattutto per coloro che “cercano una corretta diagnosi e guarigione sotto la cura di un medico”.

 

La parola del popolo giunse anche in Vaticano, e nel 1949 iniziò il processo di canonizzazione. Nel 1985, dopo ulteriori prove dei suoi miracoli , un altro passo ufficiale venne fatto verso la sua santità, e così il dottor Hernandez è ormai vicino ad essere dichiarato santo dalla Chiesa cattolica. Sembra probabile che, una volta santificato, diventerà sia il  patrono della nazione del Venezuela che il santo protettore degli studenti in medicina, diagnostici, medici, e tutti i pazienti che richiedono l’aiuto dei medici per la guarigione.

 

Mentre la sua fama  cominciò ad accrescere vennero diffusi nel mercato santini, candele, statue e gli oli  con l’immagine del dottor Hernandez  . Questi vengono utilizzati da praticanti spirituali che desiderano mantenere l’immagine del medico  come una semplice aggiunta alle loro preghiere e devozioni. Si dice che coloro che accenderanno  un cero  in suo onore ( cero che dovrete lasciar consumare a casa con accanto la foto o la statua del dottore) e porteranno  indosso il suo santino  mentre si recano in ospedale per esami, otterranno la grazia di avere a che fare con medici accurati e professionali che gli garantiranno una diagnosi perfetta e scrupolosa.

Pare che gli studenti di medicina che pregheranno con devozione e chiederanno la sua intercessione, avranno sostegno ed aiuto durante gli esami. Inoltre sembra che molte persone che hanno sostenuto interventi chirurgici, hanno riportato  dei benefici  lasciando un cero o una candela accesi,  il giorno dell’operazione ma anche i giorni successivi ( è da preferirsi il cero perchè dura molto di più di una candela normale).

 

Quando un santo concede a voi una grazia, è consuetudine, dare un’offerta in cambio. Il dottor José Gregorio Hernández,  era un uomo umile, ed è stato coinvolto personalmente nella distribuzione della carità medica ai poveri. Sarebbe un ottima offerta  quella di contribuire con denaro o comprando dei medicinali da consegnare ai più bisognosi per alleviare le loro pene di salute. Questa sarebbe l’offerta di carità più appropriata per render grazie a questo dottore, dato che è completamente affine  al suo stile di vita prima di morire. Al contrario di altri  santi ( sebbene lui non sia un santo ma beato ) non pretende  che il suo nome venga diffuso al pubblico come di solito si usa fare, esige solo che venga fatta carità ai poveri che non possono permettersi cure mediche.  E’ molto importante che questi gesti di carità vengano effettuati con cuore e con sentimento puro, non come motivo di vanto o solo per ottenere egoisticamente la grazia richiesta. E’ bene tenere per voi il fatto di aver compiuto un gesto caritatevole in onore di questo dottore. Per cui il silenzio è cosa gradita.

Questa è la novena che potrete recitare se avete bisogno di un’ interecessione per motivi di salute o se siete un medico che implora l’aiuto per svolgere in maniera esemplare e corretta il proprio lavoro.

E’ bene comprare un cero di colore bianco dell’altezza di 20 cm circa in cui frizionerete dell’olio d’oliva. Da recitarsi per nove giorni. Come avrete letto se siete malati e quindi siete costretti a stare in ospedale, la candela accesa affianco al santino la potrete lasciare bruciare a casa vostra ( potreste accenderla la sera prima del ricovero). E’ bene portare un altro santino con voi da osservare mentre recitate la preghiera. Se siete medici invece, reciterete la preghiera davanti al cero e al santino. Non lo dovete mai spegnere, lasciatelo consumare… dovrà durare 9 giorni, ma se per caso non si sarà  consumata allora lasciate che si consumi del tutto.

La preghiera:

Oh, mio Signore onnipotente!

Hai portato il tuo servo amato

Jose Gregorio al tuo cuore,

a chi, con la tua grande misericordia,

hai dato la forza

per guarire i malati di questo mondo.

 

Dategli ora, Signore,

come il mio medico spirituale,

la grazia di guarire me,

sia nel corpo che nell’anima,

e il potere di guidare le mani

dei mortali dottori

che stanno lavorando sul mio conto.

 

Vi chiedo questo favore, caro Signore,

nel nome del Figlio tuo

che ci ha insegnato a pregare,

 

“Padre nostro che sei nei cieli …ecc ecc”

 

Amen.

Annunci

Published by

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.