Parliamo ancora della polvere HOT FOOT per allontanare qualcuno


 

Nell’articolo precedente abbiamo parlato in via generica di questa miscela di peperoncino e altri ingredienti che, possono avere qualche variante a seconda della zona o della famiglia di appartenenza.

Ha una matrice Afro di conseguenza, nell’antichità veniva incrementata ad altre polveri malefiche  utilizzate soprattutto in magia nera. In questo caso troviamo un utilizzo meno dannoso ma sicuramente efficace.

Esistono incensi, olii e la famosa polvere che è la più utilizzata.

Lo scopo di questo rituale lo identifica il nome, si coercizza il cammino della vittima. Uno dei rituali più utilizzati è quello di prendere, con l’aiuto di un cucchiaio, la terra in cui il nemico ha lasciato la sua impronta, mischiarla alla polvere HOT FOOT per controllarlo, scacciarlo dalla propria vita o allontanarlo definitivamente dal luogo in cui vive o lavora.

Dopo aver preso la terra in cui la vittima è pessata, si pone sopra un foglio in cui avrete scritto per  9 volte il suo nome. Si mischia poi la terra con l’olio o la polvere HOT FOOT , si piega il foglio e diringendovi nei pressi di un fiume, voltatevi, lanciate il tutto sopra la vostra spalla sinistra e fate in modo che finisca in acqua. Fatta questa operazione, procede il vostro cammino senza mai voltarvi indietro. La visualizzazione mentre preparate il pacchetto è  fondamentale.

Consiglio: partendo dal presupposto che il fiume è la miglior scelta per liberarsi di questo incantesimo, in caso foste impossibilitati di raggiungere un corso d’acqua potreste optare per un canale di scolo o il WC. Anche per il WC è necessario voltarvi per gettarlo via.

Un altro metodo interessante è quello di entrare in possesso di un calzino o di una scarpa della persona interessata cospargendoli di olio o polvere HOT FOOT. La persona sarà costretta ad allontanarsi per sempre da voi.

Potete lavare la sua sedia, scrivania e  ufficio con tale miscela e acqua calda.

Ad ogni modo, questi trucchi, non sempre  sono di facile realizzazione, di conseguenza, come ho già spiegato nell’articolo precedente, si preferisce agire anche per via indiretta.

Avrete bisogno di una foto, 9 aghi,  una candela di colore nero, olio Hot Foot ( lo potete fare anche mettendo  a macerare la miscela in polvere in semplice olio …. eviterei l’olio d’oliva in questo caso), polvere hot foot.

In questo rito la foto non è necessaria se non l’avete, va benissimo anche un pezzo di carta in cui scriverete per nove volte di seguito il nome della vittima con inchiostro rosso.

Ungere la candela con l’olio dal basso verso l’alto. Prendere i nove spilli e conficcarli a sezioni nella candela.

Prendete la foto o il pezzo di carta e immergete i quattro angoli nell’olio HOT FOOT. Cospargete con alcuni pizzichi di polvere la foto o il foglietto.

Posizionate la foto sotto il piattino della candela ( è meglio se il piattino lo mettete al contrario così la foto rimarrà dentro di esso) .

Accendere la candela e anche l’incenso hot foot ( ottenuto facendo bruciare un po’ della polvere su un carboncino).

Concentratevi sul risultato che volete ottenere e visualizzate la persona che sparisce dalla vostra vita fino a quando la candela non brucerà il primo spillo.

Recuperate lo spillo bruciato  e conficcatelo nella foto o nel foglietto.

Spegnere la candela con uno spegni moccolo.

Il giorno successivo ungete di nuovo la candela con olio, accendetela e concentratevi sempre sull’obiettivo, quando anche il secondo ago cade conficcatelo nella foto o nel foglietto.

Come si debbono appuntare gli aghi? A forma di croce. Quindi gli aghi andranno disposti come se disegnaste una croce. Si appuntano uno in direzione apposta all’altro.  Devono uscire tre croci una sotto l’altra. Ecco un esempio:

1.

3.                   4.

2 .

5.                    6 .

7.

8.                        9.

 

 

Questo procedimento lo si fa per tutti gli aghi, avendo cura di appuntare un ago al giorno ( in tutto 9 giorni).

L’ultimo giorno dopo aver visualizzato e appuntato l’ultimo ago nella foto o nel foglietto, bruciate il tutto nella fiamma della candela.

Mescolare ceneri e aghi con la polvere HOT FOOT e gettare il tutto sopra la vostra spalla sinistra in un fiume o come ho detto in precedenza in un canale di scolo o nel WC senza mai voltarvi.

Adesso è tempo di rientrare a casa e non potete lasciare il posto senza averlo purificato. questo è un passaggio obbligatorio per concludere il rituale.

Dovrete procurarvi prima di tutto una scopa simile a questa:

“Non è necessario che abbia questa forma l’importante è che sia fatta di setole naturali”

 

Prendete un secchio nuovo e preparate da voi un composto che si chiama ” Chinese Wash”. In internet è reperibile, ma se volete fare tutto da voi è piuttosto semplice da comporre.

A giorni scriverò un articolo su questa pozione, ad ogni modo non è altro che un composto uguale al van-van oil poichè potete inserire una sola essenza o un mix di queste piante:

citronella, limone, zenzero, palamarosa, vetiver

(Ricetta Van Van Oil)

In questo modo vi siete preparati la famosa “Chinese Wash” che potrete sostituire con il Van Van oil.

Nel secchio nuovo inserirete un pezzetto di incenso di olibano che troverete in erboristeria, una spruzzata del composto di cui vi ho parlato,  un po’ di sapone liquido in gel possibilmente alla fragranza di limone altrimenti, è meglio neutro.

Diluite il tutto in acqua. Immergete la vostra scopa nel composto, lasciatela un pochino in modo che si impregni.

Dovete pulire iniziando dall’esterno. Se avete un vialetto pulitelo avendo cura di spazzare dando sempre le spalle al vostro ingresso e alla vostra casa. Camminate sempre all’indietro e continuate a pulire spazzando verso l’uscita  come se steste scacciando lo sporco o meglio quella persona.  Arrivate fino alla porta sempre camminando all’indietro e pulendo con la scopa e chiudete la porta sempre camminando all’indietro. Non chiudete la porta dandole le spalle ma stando con il volto rivolto ad essa.

Perchè si cammina all’indietro? Per evitare che la persona indesiderata torni a casa da voi! Fare il percorso all’indietro farà in modo che si tenga lontana dalla vostra casa.

Dopo  nove giorni, ormai, quella persona sarà completamente fuori dalla vostra vita.

 

Prima di fare un rito così pesante, vi consiglio di provare con quelli più semplici soprattutto per chi non ha molta esperienza. Evitiamo gli sprechi di energia poichè  se non saputi gestire fanno male al corpo e all’anima.

Esempio:

Potete sempre prendere un pezzo di carta e scrivere il nome della persona indesiderata nove volte di seguito. Sopra di essi scrivete il comando che volete far eseguire ad essa. L’intersecazione tra comando e nomi deve essere talmente confusa da non essere più leggibile. Il comando può essere scritto a parole vostre o  se volete potete riccorrere ai seguenti salmi (scegliere un solo punto):

Salmo 35:

[5] Siano come pula al vento
e l’angelo del Signore li disperda;

[6] la loro strada sia buia e scivolosa
quando l’angelo del Signore li insegue.

 

Salmo 59:

[11] La grazia del mio Dio mi viene in aiuto,
Dio mi farà sfidare i miei nemici.

[12] Non ucciderli, perché il mio popolo non dimentichi,
disperdili con la tua potenza e abbattili,
Signore, nostro scudo.

[13] Peccato è la parola delle loro labbra,
cadano nel laccio del loro orgoglio
per le bestemmie e le menzogne che pronunziano.

[14] Annientali nella tua ira,
annientali e più non siano;
e sappiano che Dio domina in Giacobbe,
fino ai confini della terra.

[15] Ritornano a sera e ringhiano come cani,
per la città si aggirano

 

Cospargere di polvere HOT FOOT. Gettare il tutto sopra la vostra spalla sinistra, di spalle, in un corso d’acqua senza voltarvi.

 

Buon lavoro

Princess

Annunci

“HOT FOOT” antica formula Hoodoo per allontare qualcuno


E’ un’antica formula Hoodoo, si utilizza per liberare se stessi o una casa dalle persone indesiderate che creano problemi. Può essere addirittura inviata tramite lettera ai nemici in modo tale che non ci creino più disagi. Un altro uso è quello di rendere infelice qualcuno che ci ha causato un ingente danno, tale formula lo costringerà a vagare in via solitaria senza mai trovare pace o ad allontanarsi dal posto di lavoro o dalla città in cui vive.

Si possono allontanare bulli o anche l’energia negativa inviata da altri. Serve per mille usi, di solito si agiusce direttamente su nemico, versando la polvere nell’abitacolo dell’auto oppure nel vostro giardino di casa per tenere alla larga chi non volete.

Alle volte però risulta difficile agire direttamente sulla persona, quindi bisogna per forza effettuare riti in maniera indiretta per non venire scoperti.

Le ricette Hoodoo per questa formula (che di solito si presenta in polvere), variano da zona a zona o da famiglia a famiglia. Ognuno ha la sua ricetta, ma in genere gli ingredienti primordiali sono i seguenti:

  • Pepe di Cayenna (peperoncino);
  • Semi di Senape nera;
  • Pepe nero;
  • un pezzo di John the Conqueror Root ( non è altro che la radice di ipomoea jalapa pianta abbastanza comune in italia);
  • Polvere da sparo ( è opzionale poichè si utilizza solo nel caso in cui si desiderano risultati rapidi).
  • Amido di mais per creare un mix  omogeneo ( questo si aggiunge solo nella ricetta in polvere. Alcuni utilizzano la polvere di talco, ma è una sostanza lievemente cancerogena, quindi è preferibile l’amido).

 

 

Ipomoea Jalapa ( in Hoodoo: John the Conqueror root)

 

Adesso che avete a disposizione la ricetta, possiamo elencare qualche rito interessante che potete svolgere.

 RITO DELLA FOTO

Ingredienti:

  • 1 FIALA DI POLVERE HOT FOOT;
  • 1 FOTO DELLA VITTIMA;
  • 1 BARATTOLO VUOTO O UNA BOTTIGLIA;
  • ACETO;
  • CERA DI UNA CANDELA NERA.

 

Fase lunare adatta: Calante ( non obbligatoria, ma se volete ottenere risultati migliori è sicuramente da tenere in considerazione questa scelta).

Purificazione del luogo in cui si opera, se lo desiderate potete aprire il cerchio magico per proteggervi. Ad ogni modo non è obbligatorio (il cerchio), ma se lo fate è molto meglio. Ovviamente consiglio anche un bel bagno ristoratore e purificatore prima di agire con un rituale di questo tipo. Avrete bisogno di mente sgombra e soprattutto di energia.

Preparate il vostro tavolo da lavoro con tutti gli ingredienti sopra indicati in modo da poter agire in modo continuo ed ordinato. Verificate che non manchi nulla.

Prendete la foto della persona che volete allontanare da voi tra le mani e iniziate a visualizzare il vostro scopo, cioè come vorrete farla allontanare da voi ( es: se è un collega di lavoro che vi arreca disagio, potete visualizzare il suo trasferimento in altra sede). Dopo che avrete visualizzato il tutto e siete fortemente concentrati, prendete la bottiglia o il vasetto e riempite il tutto di aceto aggiungendo qualche pizzico di polvere hot foot dicendo:

 

(Nome della persona)

Hai superato il limite con me,

Hot foot hoodoo dice che devi allontanarti da me.

Ora devo bandire te.

(Inserire la foto nella bottiglia o nel vasetto)

Se tu mi cammini accanto,

Non sarà per molto tempo,

Sarai costretto ad allontanarti,

E’ il momento di andare avanti.

(Chiudere la bottiglia con un tappo di sughero che sigillerete con della cera nera).

Mi hai danneggiato abbastanza,

E’ arrivato il tuo conto,

Hot Foot Hoodoo ti brucerà l’anima.

( Prenderein mano la bottiglia agitando come per mescolarla, in senso antiorario per 3 volte)

Hot Foot Hoodoo dice di prestare attenzione a questo giorno,

Hot Foot Hoodoo dice di allontanarti,

Hot Foot Hoodoo dice che è giunto il momento per te di andare lontano.

 

Finito l’inantesimo, consiglio di nascondere questo rito in bagno, sotto il vostro lavandino o dietro il wc. Questo perchè a ogni luna calante dovrete ripetere la formula magica mescolando la bottiglia in senso antiorario per tre volte. Continuate il rito fino a quando la persona non si è definitivamente allontanata da voi.

A questo punto, se ve ne siete liberati, potete disfarvi del rituale in due modi: seppellendolo o gettandolo nell’immondizia.

 

Buon lavoro!!

 

 

 

Rito per eliminare blocchi o negatività dalle persone che amiamo


 

 

 

Nel blog ho scritto parecchi riti per eliminare i blocchi o le negatività per se stessi.  Questa volta, il rito è destinato all’eliminazione di blocchi e negatività nei confronti di terzi.

E’ un passaggio importante da fare poichè, nel momento in cui si desidera interagire su qualcuno, come ho più volte sottolineato, è necessario capire quale sia il problema principale, in modo tale da eliminarlo e avere la strada libera.

Questo rituale che vi andrò a descrivere è molto interessante, ma come tutti i riti non bisogna abusarne. Molti di voi continuano a sbagliare i passaggi o le lunazioni, mi chiedo come sia possibile dato che basterebbe un minimo di attenzione in più per evitare di commettere errori così sciocchi. In certi casi la fretta è proprio una cattiva consigliera.

Se non avete la testa sgombra da pensieri e ansie consiglio di rimandare a tempi migliori la messa in atto di questo rito,  anche se questo discorso vale per tutti i riti in generale.

Mi sembra logico, quando si praticano rituali di questo tipo,  purificare la stanza in cui si opera ( a meno che non decidiate di farlo all’aperto), vanno benissimo incensi a base di alloro oppure, mirra, rosmarino, salvia, basilico, acqua della Florida. Avete una vasta gamma di opzioni e sul blog trovate varie ricette.

Se non trovate tali incensi, potete optare per comprare i famosi carboncini in erboristeria ( quelli del narghilè per intenderci) e far bruciare una di queste erbe che potrete sempre reperire in erboristeria, nel vostro orto o balcone.

 

Fase Lunare: Luna  Calante (in questi casi, consiglio sempre di scaricare Cronos XP per calcolare le lunazioni per la vostra città. Come ho più volte precisato nel blog, ci sono minuti di differenza tra una città e l’altra. Molti di voi  confondono  addirittura le varie  fasi lunari, per evitare pasticci informatevi prima).

Occorrente: Salvia,  1 spillo, un cero bianco, una candela normale grigia( ma va bene anche nera), un foglio bianco, una penna

Svolgimento:  Come ho già detto sarebbe opportuno prima purificare tutta la stanza in cui si opera avendo cura di lasciare la finestra aperta, altrimenti potreste farlo tranquillamente anche all’aperto ( e sarebbe molto meglio). Fatto questo passaggio, accendete l’incenso alla salvia.

Prendete adesso la candela bianca e lo spillo in cui dovrete incidere le parole ” Luce” e ” Protezione”.

Fatto questo, dovete vestire la vostra candela con un olio atto a questo scopo, per non essere troppo difficile io consiglio, come ho sempre detto, l’olio d’oliva che come ben sappiamo è simbolo di pace. In questo passaggio, come per altri rituali, dovrete visulizzare una luce bianca che purifica e pervade  la persona che amate di amore e pace.

A questo punto, dopo aver meditato su questi pensieri positivi, prendetevi del tempo per rilassarvi e vuotare la mente, poichè adesso è necessario avere più energia a disposizione dato che dovrete agire sui blocchi e le paure di qualcun altro.

Pensate  a ciò che crea blocco in questa persona nei vostri confronti, ciò che  non permette al vostro rapporto di andare avanti, cosa la ossessiona. Dovete pensarci molto bene poichè dovrete annotare tutti questi blocchi e paure in un foglietto.

Prendere la candela  grigia(0 nera) e scriviere ciò che si è scritto nel foglietto, anche in forma abbreviata va più che bene. Potete scrivere ” paura”, “blocco”, “negatività”. Adesso ungerla dal basso verso l’alto e caricare tutti i pensieri nella candela poichè essa dovrà assorbire tutte queste cose negative che  creano ostacoli e ritardi tra voi.

Posizionatevi nel tavolo da lavoro in direzione sud.

Accendere la candela grigia (o la nera) e bruciatevi il foglietto dove avete precedentemente scritto i fattori negativi che creano disagio. E mentre il foglio brucia immaginate le negatività sparire lentamente, decide voi come visualizzare il tutto. Potete visualizzare nuvole nere, fumo… sta a voi scegliere la figura più adatta. Adesso potete recitare la seguente formula:

Tutti gli ostacoli sul mio sentiero (d’ amore, lavorativo)
Ora spariscono

Fra me e il (mio lavoro – o il mio amore)
Non si metterà di mezzo niente e nessuno
 
Proclamo ora il sentiero pulito e purificato
Così che tutta l’energia negativa sparisca
E ciò che desidero arrivi facilmente
Beneficiando tutti – senza danneggiare alcuno
Questa è la mia volontà
E così sia

Una volta che il foglietto sarà ridotto in cenere,  è necessario fermarsi un attimo per recuperare energia. Dopo di che, si accende la candela bianca e con la visualizzazione immaginate una luce bianca che pervade completamente voi e l’amato.Ovviamente rimanete in meditazione visualizzando almeno 15 minuti.

Fate finire di consumare entrambe le candele. Il rito è finito.

 

A questo proposito vi  do unconsig lio, se non trovate un cero bianco usate due candele bianche di media grandezza ricordando che  la candela grigia o nera deve essere sempre più piccola rispetto a quella bianca. Percui usando due candele di media grandezza dovrete procurarvi una candelina nera. Diciamo che la bianca dovrebbe essere il doppio della nera, per intenderci.

In riti di questo tipo è necessario portare pazienza, altrimenti l’impazienza rischia di esser eun ulteriore ostacolo. Potrebbero volerci mesi prima che si realizzi o anche di più.  Quindi evitate di vivere l’attesa in modo ansioso. Se potete dimenticatevene che è meglio.

Come professa la Legge d’attrazione e molte altre filosofie per vivere in modo positivo è necessario concentrare la propria attenzione sul risultato finale e non su ciò che crea disagio. Se rimaniamo proiettati a 360° sull’ostacolo non faremo altro che aggravare la nostra posizione.

Sarebbe meglio nei giorni successivi fare una lista degli aspetti positivi della persona. In questo modo concentreremo la nostra attenzione sulle qualità positive e non su quelle negative.

Potete svolgere questo rito anche per questioni lavorative, d’amicizia, burocratiche. Ricordatevi sempre di avere un atteggiamento positivo al problema.

Per capire ciò che dico, consiglio di leggere molto sulla legge di attrazione.

Non comprate mai candele profumate.

Per quasiasi dubbio sono qui

Princess

 

Fasi Lunari Giugno 2014


 

Questo mese segnala ufficialmente l’inizio della stagione estiva. Mese molto importante dal punto di vista magico in quanto, sono presenti due date magiche cariche di energia. Tali date, sono:  sabato 21 Giugno, data in cui si celebrerà il solstizio d’estate che inizia la mattina alle ore 12.41( LITHA, se cliccate qui potete leggere come si celebra questa notte). Altra data importantissima è la notte tra il 23 e  il 24 Giugno a mezzanotte ovvero la famosissima Notte di San Giovanni.  La notte di San Giovanni è importantissima, dato  che nell’ antichità le donne si recavano nei boschi per cogliere le erbe mediche che sarebbero servite per tutto l’anno. La rugiada di questa notte pare abbia poteri straordinari ed è proprio per questo motivo che venivano colte le erbe  inumidite da quest’ultima. C’è da dire che quest’anno, tale data, cade sotto una falce calante di luna e sappiamo che le erbe si colgono in luna crescente, ma in presenza di  date importanti  come questa, la lunazione viene messa da parte. Ricordo che, naturalmente, chi non crede in queste storie, può comunque tener conto del fatto che tali erbe vengono tagliate in questo periodo poichè raggiungono il massimo livello della loro espressività aromatica e di conseguenza anche delle loro proprietà curative.

Fasi Lunari di Giugno:

Domenica, 1 Giugno 2014 alle ore 18.10: Falce Crescente;

Giovedì, 5 Giugno 2014 alle ore 22.40: Primo Quarto;

Lunedì, 9 Giugno 2014 alle ore 21.33: Luna Crescente;

Venerdì, 13 Giugno 2014 alle ore 6.13: Luna Piena;

Lunedì, 16 Giugno 2014 alle ore 15.24: Luna Calante;

Giovedì, 19 Giugno 2014 alle ore 20.40: Ultimo Quarto;

Lunedì, 23 Giugno 2014 alle ore 9.03: Falce Calante;

Venerdì, 27 Giugno 2014 alle ore 10.10: Luna Nuova.

Il cielo di Giugno

( estrapolato dal sito www.astronomia.com)

Sole

Sole
Si trova nella costellazione del Toro fino al giorno 21, quando passa nella costellazione dei Gemelli.

  • 1 giugno: sorge alle 05:38, tramonta alle 20:39
  • 15 giugno: sorge alle 05:34, tramonta alle 20:47
  • 30 giugno: sorge alle 05:38, tramonta alle 20:49
  • effemeridi complete

21 giugno: Solstizio d’estate
Il solstizio d’estate segna l’inizio dell’estate astronomica e cade esattamente alle ore 12:41 (ora legale) del giorno 21. Nel giorno più lungo dell’anno il sole sorge alle 5.35 e tramonta alle 20.49. La luce del giorno dura 15 ore e 14 minuti. Alle ore 13.12 dell’ora legale attualmente in vigore il Sole raggiunge il punto di massima elevazione sull’orizzonte. L’altezza raggiunta dalla nostra stella dipende dalla latitudine del luogo di osservazione.

 

Luna

Luna

 

Il giorno 3 alle ore 06:02 la Luna raggiunge l’apogeo (404.957 Km di distanza), mentre il giorno 15 alle ore 05:47 si troverà nel punto più vicino alla Terra nel corso della sua orbita, il perigeo (362.062 km). Il giorno 30 alle ore 20:43 si troverà nuovamente all’apogeo (405.930 km).

  • 1 giugno: sorge alle 08:56, tramonta alle 23:22
  • 15 giugno: tramonta alle 08:09, sorge alle 22:42
  • 30 giugno:  sorge alle 08:39 , tramonta alle 22:30

 

 

Mercurio

Mercurio

All’inizio del mese si conclude il periodo di osservabilità ottimale che aveva caratterizzato il precedente mese di maggio. Nei primi giorni di giugno si potrà ancora osservare il pianeta sull’orizzonte occidentale, dove tramonta quasi un’ora e mezza dopo il Sole. Nel volgere di pochi giorni Mercurio si avvicina sensibilmente al Sole, diventando ben presto inosservabile. Il 20 giugno si verifica la congiunzione con la nostra Stella. A fine mese Mercurio ricompare al mattino, molto basso sull’orizzonte orientale, e difficilmente distinguibile tra le luci dell’alba.

ATTENZIONE: se si usa uno strumento ottico per osservare il pianeta, NON inquadrare MAI il Sole se non si è dotati di apposito filtro. Ciò comporterebbe danni irreparabili alla vista!

Venere

Venere

Non si registrano significative variazioni delle condizioni di osservabilità del pianeta rispetto ai due mesi precedenti. Il mese è caratterizzato solo da un leggero prolungamento del tempo che abbiamo a disposizione per osservarlo. A fine giugno infatti Venere sorge quasi due ore prima del Sole. Lo si può quindi ammirare al mattino presto sull’orizzonte ad Est. Il pianeta attraversa per intero la costellazione dell’Ariete, dove era entrato alla fine di maggio, e il giorno 18 fa il suo ingresso nel Toro. [Per saperne di più]

Marte

Marte

All’inizio del mese, poco dopo il tramonto del Sole, Marte si trova al culmine in direzione Sud. Con il passare dei giorni al calare dell’oscurità lo si può osservare man mano sempre più spostato verso Sud-Ovest e ad una altezza inferiore sulla volta celeste. Continua pertanto ad anticipare l’orario del proprio tramonto e le ore a disposizione per osservarlo diminuiscono. Il pianeta rosso si muove di moto diretto nella costellazione della Vergine, avvicinandosi alla stella Spica.

Giove

Giove

Giunge a conclusione il lungo periodo di osservabilità serale del gigante gassoso. Per alcuni giorni è ancora possibile individuarlo ad occidente, tra le luci del crepuscolo serale, ma fine mese è ormai troppo basso sull’orizzonte per poterlo osservare. Giove conclude il mese ancora nella costellazione dei Gemelli, vicino al limite con il Cancro.

In condizioni favorevoli all’osservazione, sono sempre degni di nota i 4 satelliti galileiani (Io, Europa, Ganimede e Callisto), che si mostrano come piccoli puntini bianchi che danzano da un lato all’altro del pianeta sulla linea dell’equatore creando spettacolari configurazioni. [Per saperne di più]

Saturno

Saturno

Dopo il tramonto del Sole lo si può individuare facilmente, a Sud-Sud-Est all’inizio del mese, poi a Sud a fine giugno. Nelle ore seguenti e per tutta la prima parte della notte lo si può seguire a Sud-Ovest. Le condizioni sono quindi ancora ottimali e per osservarlo, ammirando, per chi ha la possibilità di utilizzare un telescopio, i suoi splendidi anelli. Il pianeta di trova ancora nella costellazione della Bilancia, dove rimane per tutto l’anno. [Per saperne di più]

Urano

Urano

Lo si può cercare al mattino presto, a Sud-Est, dove, a metà mese, sorge circa un’ora e mezza prima di Venere. Il pianeta si eleva sempre di più sull’orizzonte: lo si può quindi seguire per alcune ore, fino a che le luci dell’alba lo rendono inosservabile. La luminosità di Urano è al limite della visibilità occhio nudo e per poterlo individuare è comunque necessario l’uso di un telescopio. Il pianeta rimane ancora nella parte centrale della costellazione dai Pesci. [Per saperne di più]

Nettuno

Nettuno

Il pianeta è osservabile nelle ore che precedono il sorgere del Sole. Nel corso del mese l’orario in cui sorge anticipa sempre più. A fine luglio sorge intorno alla mezzanotte. Nettuno diventa quindi osservabile per tutta la seconda parte della notte. E’ tuttavia indispensabile l’uso del telescopio per poterlo individuare. Nettuno si trova ancora nella costellazione dell’Acquario, dove è destinato a rimanere per un periodo estremamente lungo, fino all’anno 2022.

Plutone

Plutone

Preso atto della riclassificazione di Plutone a plutoide da parte della IAU (Parigi, Giugno 2008), la nostra rubrica includerà comunque l’osservabilità dell’astro.

Plutone è ormai prossimo all’opposizione. A fine mese diventa quindi osservabile praticamente per tutta la notte. Il planetoide è destinato a rimanere nella costellazione del Sagittario ancora per molti anni, fino al 2023.

Con la sua magnitudine 14 sono necessari un cielo scuro, una buona carta stellare e almeno un telescopio da 8″ di apertura (200mm) per tentarne l’osservazione.

Note: Eventi nel cielo di Giugno

Il mese inizia con l’incontro ravvicinato, la sera del 1° giugno, tra la falce di Luna crescente e il pianeta Giove. I due astri tramontano insieme nella costellazione dei Gemelli

Nella notte tra il 7 e l’8 giugno si verifica la congiunzione tra la Luna, già oltre il Primo Quarto, e il pianeta Marte. Il fenomeno avviene nella costellazione della Vergine.

Il 10 giugno si può ammirare una bella congiunzione stretta tra la Luna e Saturno, nella costellazione della Bilancia.

Il sorgere del Sole del 24 giugno è preceduto dall’apparizione sull’orizzonte orientale di Venere accompagnato dalle Pleiadi e da una sottile falce di Luna calante, nella costellazione del Toro.

 

Lavori nell’orto di Giugno

Con giugno possiamo iniziare a salutare la primavera e prepararci all’arrivo del caldo estivo, che già in questi giorni si è fatto sentire!

Come vi abbiamo accennato per i lavori di maggio, anche giugno dovete tenere d’occhio la salute dei vostri ortaggi. Potete ancora usare la pacciamatura come strumento per controllare le erbe infestanti che possono proliferare e trattenere l’umidità del suolo. Attenzione però alle temperature. La pacciamatura infatti trattiene anche il calore e, se fa troppo caldo, i vostri ortaggi rischiano di “bruciarsi”. Nel dubbio, potete eliminare le infestanti con la zappetta o con le mani!

Continuate anche ad usare i macerati, ottimi fertilizzanti e antiparassitari: questo è ancora il periodo d’oro per moltissimi insetti parassiti! Noi abbiamo già pubblicato le ricette dei macerati più utilizzati: d’ortica, d’aglio e di equiseto.

Infine, ricordatevi di ombreggiare il vostro semenzaio, se ne avete uno! In commercio esistono delle reti adatte proprio a questo, da montare su paletti laterali in modo da coprire la zona da proteggere. Anche le piantine appena trapiantate temono il solo troppo forte: ricordatevi di porre i vasi, per i primi giorni, in una zona non troppo esposta e di non annaffiare troppo il terreno. Quando le piantine si sono abituate alla loro nuova casa potete spostarle in una zona più soleggiata e aumentare l’irrigazione (ma sempre non più di una volta al giorno!).

Semine, trapianti, raccolta (www.coltivareorto.it)

Se volete seguire il calendario lunare, a giugno, in luna calante, potete seminare all’aperto cavoli, carote, bietole, finocchi, indivia, lattughe, radicchio, porro, sedano.
In luna crescente, invece, si seminano, sempre all’aperto, basilico, cavolfiore, fagioli, fagiolini, prezzemolo, zucchine.

Sempre in luna calante potete trapiantare barbabietole, bietole, cavolfiori, cavoli, indivia, sedano. In luna crescente, trapiantate cardo, cetriolo, lattughe, melone, pomodori, porro, sedano, zucca, cavolo.

Nel mese di giugno è il momento di raccogliere asparagi, barbabietola, carota, cavolfiore, cavolo, cipolla, crescione, finocchi, fagioli, fagiolini, lattuga, indivia, pisello, porro, prezzemolo, sedano.
Potete raccogliere anche piante officinali aromatiche da essiccare come basilico, lavanda, maggiorana, menta, dragoncello, rosmarino, salvia, timo.