Open the road ( seconda ricetta)

openOggi vi propongo un rito hoodoo che aiuterà tutti coloro che hanno voglia di dare una svolta alla propria vita. Avete presente quando tutto va male, quando sembra che ogni volta che provate a reagire tutto vi si ritorce contro e pensate di avere chissà quale maledizione addosso? In questo caso potete optare per fare il rito Open The Road. Il rito che  apre tutte le strade e le porte. Avevo già scritto un’altra versione di questo rituale qualche tempo fa. La ricetta è diversa, ma nei rituali hoodoo succede spesso, poiché ogni famiglia ha le sue versioni, i suoi segreti e di conseguenza può capitare di leggere mille modi e interpretazioni che riguardano un rituale.
Ma prima voglio spiegarvi una cosa. Avete presente il film The Skeleton Key? Forse molti non lo sapranno, ma il titolo significa “la chiave universale”,  la chiave che apre ogni porta della vita.
La chiave universale di solito è rappresentata da una chiave antica elaborata, suggestiva, un po’ come la chiave della felicità, cambia il nome ma il significato è lo stesso.
Per svolgere questa versione dell’open the road, vete bisogno di :
Oli essenziali: lemongrass per eliminare gli ostacoli, cedro per darvi protezione e eliminare la sfortuna e infine arancio che vi darà forza e felicità.
Ricordo che può bastare anche solo l’olio di lemongrass, il resto è semplicemente un’aggiunta. Ma dato che sono oli essenziali di facile reperibilità, vi consiglio di aggiungerli.

Poi dovete procurarvi il salmo 23, una chiave antica che porterete sempre con voi e della terra presa da un crocevia, ovvero un incrocio in cui si incontrano quattro strade.
Avete inoltre bisogno di 2 candele arancioni e due bordeaux.
Osservate bene la foto che ho postato e cercate di fare un altare simile, i ceri che ci sono ai quattro lati del tavolo non sono obbligatori. Disponete la terra del crocevia creando appunto con essa un incrocio di 4 strade su un tavolo o un ripiano. La chiave potete posizionarla al centro dell’incrocio. In ognuna delle 4 candele scrivete la frase: “Apri la strada oh Signore, apri tutte le porte e i cancelli”. Mi raccomando prima di accendere le candele frizionatele bene con la miscela di oli essenziali che vi ho scritto. E se volete potete aggiungere dell’incenso di salvia, o rosmarino oppure menta. A questo punto recitate il salmo 23 e infine questa preghiera:

” Apri la strada per me, Oh Dio! Sblocca le porte innanzi a me. Rimuovi le guardie dai cancelli dei miei desideri. Cancella i miei debiti e porta amici nella mia vita. Mostrami la strada per raggiungere i miei desideri. Mettimi davanti a una strada dritta e aperta solo per me, Dio. E guida i miei piedi verso essa. Così sia”
Il rito è finito aspettate che le candele si consumino e seppellite il tutto in un crocevia.
Buona fortuna

Annunci

Published by

12 thoughts on “Open the road ( seconda ricetta)

  1. Se la strada fatta di asfalto che terra si deve prendere e la stessa cosa è per seppellire

    1. Nessun colpo di ritorno, anzi serve proprio per aprirti la strada e eliminare ogni genere di blocco. Non bisogna aprire il cerchio e non ci sono orari particolari. Generalmente i riti hoodoo si svolgono a sensazioni. Se io in un periodo sento che sono ad un bivio e ho bisogno di eliminare ciò che mi blocca, quello è il momento giusto per svolgerlo.

  2. se nell”incrocio ce l”asfalto che terra devo prendere e dove la seppellisco se ce la pece

    1. Un crocevia si può trovare anche in campagna oppure se ci sono delle aiuole andrà bene anche quella terra. Onestamente ti consigliere di spostarti fuori dall’ambiente cittadino

  3. Salve,si può anche fare in casa propria senza rischi per noi stessi o animali domestici? Grazie

    1. In che senso? Il rito si fa a casa o nel proprio spazio rituale

Rispondi